Il blog personale di Tommaso Baldovino, Web Designer a Firenze.

Non ti bastano gli ultimi post? Vai all'archivio, oppure guarda le mie foto.

 


Questo post è stato importato dal mio primo blog su Splinder, per conservare una parte del mio passato: potrebbero esserci problemi di visualizzazione o contenuti non aggiornati!

Ben Harper al Palasport, Firenze

On Air: Ben Harper – Alone

Non mi aspettavo un concerto simile… Ben Harper ieri sera al Palasport di Firenze è stato assolutamente fantastico.

Un concerto durato 2 ore e 10, ricco di tutti i suoi pezzi più famosi ma soprattutto grande musica. Lui ha una voce incredibile, potente ed allo stesso tempo delicata, passa da una tonalità all’altra con una facilità sorprendente e tutto questo mentre suona insieme alla sua band che è uno dei migliori esempi di musica dal vivo che abbia mai sentito.
E di concerti indimenticabili ne ho visti, dai Radiohead all’arena di Verona, a Bowie 3 giorni fa… passando per i Depeche Mode, gli Smashing Pumpkins….

Ben Harper si inserisce a pieno titolo tra i grandi -i miei grandi- dopo quello che ho sentito ieri sera.
Il concerto si apre con Glory & Consequence, per un avvio molto simile a quello del cd doppio Live from Mars , per continuare con un misto di canzoni nuove e vecchie. Nella versione dal vivo diventano lunghissime, ricche di assoli da parte del chitarrista, del bassista -un mito, Juan Nelson- e del percussionista, un vero e proprio spettacolo musicale. Avreste dovuto sentire Brown Eyed Blues durante la quale il bassista appunto ha mandato in delirio l’intero Palasport, con delle evoluzioni incredibili, avrà suonato solamente lui per almeno 6-7 minuti -e sono tanti- senza annoiare, anzi.
Tra le canzoni suonate quelle che mi sono più piaciute sono state anche The woman in you, Burn one down, Amen Omen, Waiting on an angel e Sexual Healing, la cover di Marvin Gaye.
Cito tra le altre Diamonds on the inside, Steal my kisses, Temporary remedy, e la chiusura con With my own two hands che è diventata una cosa sola con War di Bob Marley.

Ormai è tardi per dirlo, ma quando Ben Harper ripasserà in Italia dovete assolutamente andare ad un suo concerto. Se gli album vi piacciono, un suo concerto sarà un’esperienza unica… e lo dico senza esagerare. Ovviamente vi deve piacere il genere ^^

Sono assolutamente contento di essere andato a vederlo nonostante fossi da solo, e ho come l’impressione che dopo aver visto Bowie e Ben Harper stasera i Muse mi deluderanno…
Magari mi ricrederò, lo saprete presto.

Autore:

Un commento a “Ben Harper al Palasport, Firenze”

  1. buhaaaaaaaaaaaa :°°°°°(

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.