Il blog personale di Tommaso Baldovino, Web Designer a Firenze.

Non ti bastano gli ultimi post? Vai all'archivio, oppure guarda le mie foto.

 


11 Giu 14

0 Commenti

games

Dust: An Elysian Tail

dust_logo

Ho giocato a Dust: An Elysian Tail qualche settimana fa, su Xbox 360.

È un titolo sviluppato incredibilmente da una sola persona: Dean Dodrill. Pubblicato da Microsoft e distribuito su Xbox Live Arcade, nel giro di poco tempo è arrivato anche su Steam per PC e successivamente Linux e OS X. Io l’ho ottenuto gratis grazie alle offerte mensili dei Games with Gold.

Dust è un classico action RPG in due dimensioni, con una serie di elementi che non lo rendono mai noioso e accompagnano il giocatore in un’avventura che può durare qualcosa più di 10 ore. Questo a patto di selezionare fin da subito un livello di difficoltà elevato: uno dei pochi difetti che ho trovato è infatti un livello di sfida praticamente inesistente se giocato a livello normale.

dust-elysian-tail-1

La prima cosa che colpisce è il livello di dettaglio delle animazioni, la cura di tutti i personaggi e la qualità generale percepita. È un gioco realizzato davvero in maniera eccellente, e si nota.

Il mondo di gioco è composto da una serie di mappe liberamente esplorabili dopo averle sbloccate, collegate da portali. Ognuna ha il suo stile, con ambientazioni che vanno dalle montagne innevate alle caverne buie, e tutte le zone hanno al loro interno numerosi personaggi che vi permetteranno di giocare delle side-quest.

Interessante anche il level design, con varie circostanze dove troverete conveniente tornare in zone già visitate dopo aver acquisito nuove abilità, per raggiungere posti prima inaccessibili.

Se unite a questo un sistema di crafting (basilare, ma efficace), un sistema di progressione del personaggio con la possibilità di distribuire punti abilità, e numerosi oggetti capaci di garantire bonus differenti a seconda del vostro stile di gioco, è spiegata l’attenzione che Dust: An Elysian Tail ha meritato.

Volendo trovare dei difetti, i combattimenti pur presentando delle combo interessanti possono diventare ripetitivi. Buona parte degli scontri può essere superata senza troppe difficoltà usando sempre le solite 2-3 combo. È un problema a livello di gameplay che si risolve aumentando la difficoltà, ma è bene saperlo prima per non rischiare di annoiarsi in fretta.

Da provare, meglio con un controller.

Ashes to ashes. Dust to dust.

dust-elysian-tail-2

dust-elysian-tail-3

dust-elysian-tail-4

Tag: , , ,

Autore:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.