Il blog personale di Tommaso Baldovino, Web Designer a Firenze.

Non ti bastano gli ultimi post? Vai all'archivio, oppure guarda le mie foto.

 


Cuffie Wireless Auna PH7804

Da tempo pensavo di comprarmi un paio di cuffie wireless, ma per vari motivi avevo sempre rimandato l’acquisto.

Qualche giorno fa ho però ricevuto in regalo le cuffie wireless Auna PH7804 e non ho perso tempo: ho iniziato subito a provarle collegandole al mio iMac e all’impianto stereo di casa. I dubbi sull’effettiva utilità di un paio di cuffie senza fili se ne sono andati velocemente: non avere l’ingombro del cavo e potersi spostare senza problemi da una stanza all’altra (dichiarati 100 metri di portata) è una bella comodità.

Contenuto della confezione

La dotazione (oltre ovviamente alle cuffie) è ottima. Nel pacco ho trovato:

  • base trasmettente su cui poggiare le cuffie per la ricarica
  • un cavo con jack da 3,5mm per collegare la base
  • un adattatore per jack da 6,3mm
  • alimentatore per la base trasmettente
  • batterie ricaricabili (2 AAA, micro-stilo)
  • manuale (decisamente sintetico, in inglese e tedesco)

Qualità del suono e funzionamento

Premetto di non essere un esperto musicofilo. Ascolto musica da sempre, ma non ho mai superato il livello amatoriale e non mi interessa troppo perdermi in tecnicismi. Le cuffie wireless fanno parte di una categoria di prodotti probabilmente non destinati ai puristi: nella trasmissione del segnale dalla base alle cuffie c’è inevitabilmente una perdita di qualità.

Le Auna PH7804 fanno parte di una fascia media: il rapporto qualità / prezzo è buono, ma non sono esenti da difetti. In particolare nelle prove che ho fatto ho sempre avvertito un fruscio di sottofondo nei momenti di silenzio, ad esempio ascoltando un album tra una canzone e l’altra. È possibile attenuare il disturbo impostando al minimo il volume dalle cuffie e alzandolo invece dalla sorgente (es. pc o stereo): uno stratagemma non comodissimo ma funzionale. La qualità del suono per me è comunque molto soddisfacente. Tenete comunque presente che molto dipende anche dall’ambiente in cui vengono utilizzate, altri segnali potrebbero interferire, e per questo è possibile scegliere tre diversi canali di trasmissione dalla base trasmettente.

Il funzionamento è intuitivo: basta collegare la base, scegliere uno dei tre canali e sintonizzare le cuffie dal tasto apposito. Per ricaricare le batterie è sufficiente appoggiare le cuffie sulla base. Unico problema riscontrato fino ad ora è che il led di carica rimane sempre acceso: dubito di non avere ancora raggiunto la carica massima dopo vari giorni di utilizzo.

Giudizio

Il responso è positivo: sono soddisfatto della qualità di queste cuffie wireless, e trovo molto comoda la possibilità di ricaricarle al volo. Non ho ancora sufficienti dati per valutare la durata delle batterie, ma dubito possa essere un problema.

Disclaimer: ho ricevuto le cuffie in regalo e ringrazio Rossana dello shop online Electronic Star per questo. La recensione rispecchia il mio pensiero, senza nessuna forzatura esterna.

Tag: , ,

Autore:

Scrivi un commento