Il blog personale di Tommaso Baldovino, Web Designer a Firenze.

Non ti bastano gli ultimi post? Vai all'archivio, oppure guarda le mie foto.

 


22 Set 11

0 Commenti

musica

Call it a day

“To our Fans and Friends: As R.E.M., and as lifelong friends and co-conspirators, we have decided to call it a day as a band. We walk away with a great sense of gratitude, of finality, and of astonishment at all we have accomplished. To anyone who ever felt touched by our music, our deepest thanks for listening.”

La notizia dello scioglimento dei R.E.M. è arrivata all’improvviso in una serata qualsiasi, e probabilmente è la migliore scelta che potevano fare dopo gli ultimi album, tra alti e bassi non all’altezza della loro storia.

Resta la tristezza per vedere sparire un gruppo che ha segnato un’epoca con 31 anni di carriera, e che mi ha accompagnato a lungo durante tutti gli anni ’90, dal liceo fino all’università. Le parole di Michael Stipe credo bastino:

A wise man once said-‘the skill in attending a party is knowing when it’s time to leave.’- We built something extraordinary together. We did this thing. And now we’re going to walk away from it.

Troppo facile ricordarli citando Loosing my religion, preferisco farlo prendendo una canzone dall’album successivo, Automatic for the people:

Tag:

Autore:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.