Il blog personale di Tommaso Baldovino, Web Designer a Firenze.

Non ti bastano gli ultimi post? Vai all'archivio, oppure guarda le mie foto.

 


09 Mar 10

2 Commenti

games

Ubisoft e il DRM che non funziona

Ubisoft ha ideato un geniale sistema di protezione per i propri videogiochi su pc, come Assassin’s Creed 2. L’autenticazione della copia passa per i server della casa produttrice, che dovrebbero consentire solo alle copie vendute legalmente di poter funzionare.

Ovviamente cos’è successo? Il primo giorno disponibile il DRM Ubisoft era già stato crackato, mentre domenica scorsa i server di autenticazione sono andati offline (probabilmente per il sovraccarico, ma la causa non è nota). Il risultato? Chi aveva la copia pirata ha giocato tranquillamente, mentre i normali acquirenti sono rimasti a piedi.

Il DRM sta diventando una pratica sempre più assurda, con logiche inverosimili e conseguenze ancora peggiori. Se gli esiti sono questi evidentemente c’è davvero qualcosa che non va.

Tag: ,

Autore:

2 commenti a “Ubisoft e il DRM che non funziona”

  1. Io da quando sono iniziate queste pratiche contro la pirateria che danneggiano solo l’utente che paga ho smesso di comprare i giochi. Ho comprato solo ed unicamente qualche singolo gioco che sapevo non mi penalizzava. Ho rinunciato a splinter cell conviction quella volta,perchè volevo giocarci in vacanza dove nn avevo la connessione intenet costante, nonostante lo attendevo da tempo. Ho rinunciato anche a bioshock qualche anno prima perchè si parlava di istallazioni limitate. E’ si perchè nn è giusto che io nn possa giocare con il portattile quando me lo porto in vacanza le poche volte che ho tempo, perchè nn ho la connessione costante. E non è giusto che io abbia le installazioni limitate..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.