Il blog personale di Tommaso Baldovino, Web Designer a Firenze.

Non ti bastano gli ultimi post? Vai all'archivio, oppure guarda le mie foto.

 


Muse M105-IP dockstation per iPhone/iPod

Un particolare fondamentale delle mie giornate lavorative è la sveglia: fino a qualche tempo fa mi accontentavo del classico suono di allarme, ma dopo avere iniziato ad utilizzare la giusta canzone mi sono accorto di quanto questo potesse contribuire al mio buonumore mattutino.

La situazione si è evoluta quando ho avuto l’occasione di utilizzare un iPhone/iPod docking station: in particolare la radiosveglia Muse M105 IP, dall’aspetto interessante e con diverse funzionalità utili in abbinamento con un iPhone / iPod.

È possibile utilizzare la docking station con tre differenti tipi di sorgente audio:

  • Radio
  • iPhone/iPod
  • Aux, per collegare uno stereo o un lettore cd esterno

La radio può memorizzare fino a 20 stazioni, e la sintonia è buona. La funzionalità principale, quella di sveglia, fa il suo dovere egregiamente.

Prima di tutto è possibile impostare due differenti sveglie, funzione che utilizzo per avere la sveglia di tutte le mattine lavorative ed una secondaria per quando ho bisogno di 10 minuti di sonno in più. Una volta impostata l’ora, è sufficiente selezionare la sorgente (una delle tre elencate sopra). Se vi svegliate sempre alla stessa ora e volete usare la stessa sorgente audio ogni volta, non dovrete toccare niente dopo la prima impostazione.

Per utilizzare la sveglia con un iPhone, basta scegliere il brano prima di appoggiare lo smartphone sulla dockstation. Questo significa che se volete ogni mattina lo stesso brano, dovrete ricordarvi di selezionarlo e posizionare la riproduzione al minuto 0:00 ogni sera (noioso, lo so). Il vantaggio innegabile di usare la sveglia della dockstation al posto di quella del telefono è l’aumento di volume progressivo: quando suona infatti parte da un volume quasi impercettibile per poi arrivare al livello preimpostato. Questa è una cosa che mi è sempre mancata: valutate voi se vale la “fatica” di dover scegliere ogni sera il vostro brano. Un’altra soluzione possibile è fregarsene della canzone: se non scegliete niente, la riproduzione partirà comunque dall’ultimo brano in riproduzione sull’iPhone.

Non so poi a quanti possa interessare collegare una radiosveglia allo stereo per utilizzarla come un semplice amplificatore, ma è possibile anche questo. Certo non aspettatevi miracoli, la potenza delle casse è modesta (beh, cosa pensavate da una radiosveglia?). È comunque comodo utilizzarla in abbinamento con la libreria musicale di un iPhone/iPod: basta appoggiarlo nell’apposito vano per ascoltare i brani presenti. Caratteristica in più, che però non ho provato, è la presenza di un’uscita video sulla dockstation: volendo può essere collegata ad un monitor o ad una tv.

Nella confezione è presente la dockstation/radiosveglia, un alimentatore, 5 adattatori vari per il dock ed il manuale d’uso in italiano.

Vale il prezzo? Direi di sì, soprattutto se la trovate in offerta come in questo momento. Mi sarebbe piaciuto avere in più la possibilità di spegnere del tutto lo schermo, ma c’è da dire che esistono già tre diversi livelli di luminosità (anche se nel buio notturno si nota comunque). Il rapporto qualità/prezzo è buono, ma se volete comunque avere una panoramica completa, potete cercare altre radiosveglie iPod disponibili qui.

Tag: ,

Autore:

Scrivi un commento